Ieri il Consiglio dei Ministri ha approvato il testo del Nuovo Codice Appalti. Il percorso non è finito qui: deve passare dal Consiglio di Stato e delle commissioni parlamentari, dalla bollinatura e dalla firma del Capo dello Stato. Continua a leggere su ediltecnico.it